Aggiornamenti sul ponte di Chioggia

Dopo la problematica di una possibile chiusura del ponte girevole che collega Chioggia con Sottomarina, nel primo pomeriggio di giovedi 4 ottobre i tecnici comunali hanno effettuato un ulteriore sopralluogo sul ponte.

La notizia era apparsa nei maggiori quotidiani regionali e nelle reti Rai, per paura di un cedimento del ponte. I tecnici hanno valutato che si può percorrerlo.
Il primo sopralluogo era avvenuto nella tarda serata del 3 ottobre assieme a Polizia Locale e Vigili del Fuoco, in seguito alla segnalazione di alcuni automobilisti che avevano notato un avvallamento. Il secondo la mattina del 4 ottobre, durante il quale è stato ripristinato il manto stradale.

Il sopralluogo del pomeriggio ha scongiurato che si tratti di un problema strutturale del ponte: si tratta invece di una piastra in ferro, su cui poggia l'asfalto. La piastra di sottofondo, sollecitata dal passaggio dei veicoli più pesanti, si è mossa più del suo gioco naturale, causando così degli strani gradini sul manto stradale; al momento si sta valutando il tipo di intervento da eseguire per bloccare la parte interessata senza chiudere la viabilità.

«Il ponte girevole è sempre stato aperto – rassicura il sindaco Alessandro Ferro – perché tutti i segnali raccolti sul posto fin da ieri sera (3 ottobre ndr), compresi quelli di quest'ultimo rilievo, non hanno evidenziato problemi strutturali significativi. L'ufficio lavori pubblici è al corrente di tutte le problematiche relative ai ponti del nostro territorio, la situazione è sotto controllo e mi sento di rassicurare la popolazione».

Categoria:

Ritratto di Maurizio Drago

Biografia

Vive a Monselice (Padova), nei Colli Euganei, giornalista da oltre un trentennio, “enogastroturista”, specializzato nella comunicazione turistica ed enogastronomica, collabora per alcune testate giornalistiche locali e nazionali.
Come ufficio stampa DragoPress (www.dragopress.it), segue i settori dell’enogastronomia, dei prodotti del territorio, del turismo e alcuni importanti eventi fieristici nazionali e internazionali, oltre che organizzare educational e press tour per valorizzare i territori e le loro eccellenze